Stampa

Scuola a Distanza

Circ n. 228/p_107/A                                                              A tutte le Famiglie

Prot. n. 1337/si                                                                    A tutti gli alunni

Data: 16.03.2020

Oggetto: didattica a distanza

La Scuola italiana di Madrid è impegnata, con il massimo sforzo, per garantire la continuità didattica per gli alunni.

Stiamo attraversando un periodo molto critico per la nostra Società e la Scuola ne è parte integrante: sta subendone gli effetti, ma sta reagendo con tutte le sue forze.

La Scuola Italiana di Madrid, come tutte le altre scuole spagnole ed europee, deve fronteggiare un’emergenza repentina dagli esiti incerti; la situazione è in continua evoluzione, ma le Istituzioni (la Scuola è una di queste) devono rispettare le norme e le leggi del sistema democratico al quale appartengono.

In via precauzionale, la Nostra Scuola possedeva già da alcuni giorni un protocollo, in caso di emergenza di tipo didattico; l’adozione di provvedimenti straordinari, da parte del Governo spagnolo, ha fatto sì che tale protocollo dovesse trasformarsi in pratica educativa.

La Scuola Italiana di Madrid ha numerosi alunni, divisi per grado di istruzione: pratiche pedagogiche differenti sono state oggetto di intensa programmazione da parte dei docenti in questi giorni.

Da oggi si parte con la didattica a distanza, per una buona parte degli alunni. E’ la prima volta che affrontiamo questo nuovo modo di lavorare. E’ la prima volta che utilizziamo strumenti di questo tipo. La formazione e la programmazione sono state attuate in condizioni d’emergenza.

Sono state previste alcune “finestre” mattutine di possibile incontro online (comunicazioni già inviate); i docenti della scuola media e del liceo allegheranno materiali e indicazioni sul registro elettronico, nelle sezioni Didattica ed Agenda.

La didattica proposta segue la scorta del “blended learning”: attività in presenza e di studio individuale, con materiali specifici; i docenti saranno disponibili per risolvere i quesiti degli alunni.

Per quanto concerne la scuola primaria, in considerazione dell’età degli alunni e delle modalità peculiari di apprendimento, le comunicazioni si svolgeranno attraverso posta elettronica e modalità consuete sino a questo momento e risultate funzionali nella pratica.

La Scuola sta attivando altre strategie, al fine di dotarsi di strumenti digitali in grado di supportare al meglio la didattica a distanza, ma i sistemi complessi richiedono tempi tecnici minimi: stiamo lavorando senza sosta!

Le comunicazioni seguiranno la prassi istituzionale, ma in alcuni casi (siamo in emergenza) potrebbe essere stata adottata una modalità informale, tuttavia legata alla consuetudine del vivere quotidiano.

In questo frangente, risulta fondamentale il dialogo educativo fra le generazioni ed all’interno delle nostre case: la collaborazione e il dialogo aperto tra genitori e figli sono l’unico strumento per far partire al meglio questo nuovo processo didattico.

Durante i possibili incontri online, preghiamo tutti gli alunni di seguire alcune semplici indicazioni e di avere un po’ di pazienza: i server per la videoconferenza sono saturi e gli strumenti sono nuovi per tutti.

Come attivare l’aula virtuale

Scaricare il programma ZOOM presso il link https://zoom.us/meetings (E’ gratuito e sicuro)

Iscriversi: basta l’account di Google, Gmail o creare un account personale.

Cliccare su “Join a meeting”.

Inserire il “Meeting ID” segnalato dal docente e/o password ulteriore (fornita dal docente, nel caso).

Cliccare “Join”.

Tutorial

https://www.youtube.com/watch?v=CoUvj3Hg0lk (ita)

https://www.youtube.com/watch?v=2_YTLMOO6Cw (esp)

IMPORTANTE: QUANDO SIAMO NELL’AULA VIRTUALE

L’aula virtuale è un ambiente didattico come la vostra aula di scuola; è importante seguire tutti alcune semplici norme di comportamento :

  1. Puntualità.
  2. Silenzio
  3. Tenere disabilitato il microfono se non si deve parlare (disabilitare il microfono ed attivarlo all'occorrenza).
  4. Chiedere di intervenire alzando la mano (virtuale) o chiedendolo a voce.
  5. Non interrompere chi parla in quel momento.
  6. Non disturbare la lezione.
  7. Svolgere i compiti assegnati.
  8. Rispettare le consegne del docente.
  9. 9.È assolutamente vietato scattare foto o registrare filmati nelle aule virtuali ed ancora di più divulgarle.
  10. Non comunicare ad altri le proprie credenziali.

L’utente è responsabile delle azioni compiute e si confida nel senso di responsabilità degli alunni e nella collaborazione delle Famiglie.

E’ un momento di estrema gravità, ma tutti siamo uniti nello sforzo di continuare il percorso intrapreso.

I docenti devono affrontare un nuovo tipo di didattica ed utilizzare strumenti nuovi, ma la stessa cosa riguarda gli studenti.

In un primo momento, probabilmente, dovremo affrontare alcuni problemi tecnici, ma con la collaborazione di tutti riusciremo a risolverli.

Facciamo in modo che un “problema” diventi una risorsa per la crescita ed il rinnovamento della nostra Scuola.

                                                                                                                                          

                                                                                                                       Il Dirigente Scolastico

                                                                                                                         Prof.ssa Paola Gasco