Stampa

Esperimento di radioteatro "Mundial 78"

di Dimitri Papanikas. Giovedì 28 novembre 2013, presso l’Aula Magna della nostra scuola

Esperimento di radioteatro dal vivo ispirato nel suo libro La morte del tango: breve storia política del tango in Argentina (Ut Orpheus, 2013).

mundial 78Come in una puntata del suo Café del Sur, dal 2009 in onda le domeniche su Radio 3 - Radio Nacional de España, Dimitri Papanikas, nell’Aula Magna della Scuola Italiana, ci trasporta nell’Argentina del 1978 per scoprire la storia del XI Campionato del Mondo di Calcio. Un avvenimento che, come i Mondiali di Calcio di Roma del 1934, le Olimpiadi di Berlino del 1936 e quelle di Città del Messico del 1968, servì come grande catalizzatore di attenzione internazionale, finendo per trasformarsi in una colossale operazione di propaganda finalizzata all’edulcorazione di una delle pagine più tragiche della moderna storia argentina. Un’occasione per una riflessione storica, politica e musicale sul concetto di responsabilità individuale nei regimi totalitari, da un lato all’altro dell’oceano. Con una selezione di video storici e le voci, parole e musiche di alcuni degli artisti più importati della storia musicale del XX secolo argentina e latinoamericana.

Dimitri Papanikas

Dimitri Papanikas 01(Cagliari, 1979). Storico e critico musicale. Dal 2009 dirige e presenta il programma Café del sur (Radio Nacional de España). Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Bologna (2004) è dottore in Storia contemporanea presso la Universidad Autónoma de Madrid (2012). Ha scritto e presentato per la Rai Sardegna le serie di programmi Carte da musica (2013) e Le Città invisibili (2012). Nel 2007 è stato tra gli autori del programma Futuro antiguo (Radio Nacional Argentina). Scrive di storia della musica latinoamericana su il manifesto. Dal 2011 collabora come docente del Laboratorio di Radio per il Master of Communication Design Labs presso l’Istituto Europeo di Design di Madrid. Dal 2003 al 2007 è stato critico di teatro per la rivista Hystrio. Nel 2005 ha occupato l’incarico di addetto stampa presso Nuova Scena - Teatro Stabile di Bologna