Stampa

Babbo Natale

19 dicembre 2013- Papà Natale entra nelle classi dei bambini per portare doni

babbo nataleDopo una estenuante tourné in giro per il mondo, Papà Natale ha fatto una capatina anche nella nostra Scuola!

Vestito come tradizione vuole, in abito rigorosamente rosso, cappuccio, barba e sacco gigante, il simpatico vecchio Babbo Natale ha fatto prima visita al nostro direttore della Scuola per salutarlo e chiedergli di incontrare tutti i meravigliosi bambini della Primaria e della Materna.

L’inatteso ospite è sceso così nelle aule dove i bambini stavano facendo lezione. Immaginate il povero Babbo Natale stracarico di 600 pupazzetti variopinti che scappavano da tutte le parti...

Non potete capire cosa succedeva ogni volta che si apriva la porta dell’aula: prima stupore, poi grida e infine l’assalto ai pupazzetti.

Molti applaudivano, qualcuno esitava per timore, altri tiravano la casacca del sudatissimo Papà Natale e tuffavano le manine per scegliere il pupazzetto più carino.

pupazzetti“Evviva Babbo Natale! Dai vieni da noi“, e così per tutto il corridoio, fino all’ultima aula in fondo in fondo.

I maestri sorridevano e invitavano Babbo Natale per una foto.

La cosa più strana di tutte era che il personaggio aveva la voce che somigliava moltissimo a quella di un nostro collaboratore del piano della Primaria, Aldo De Cecco, ma come era possibile?

Alla fine è sceso giù dai piccolissimi della Materna, che sembravano molto stupiti e stranamente seri (forse avevano capito qualcosa sull’identità del personaggio?), ma anche qui Papà Natale ha distribuito a tutti un sorriso, il suo vocione e una manciata di pupazzetti colorati.

Che bella mattinata! Che sorpresa!

Caro Babbo Natale, tornerai da noi anche il prossimo anno?